ESSERE DONNA IN MENOPAUSA – ALIMENTAZIONE E ATTIVITA’ FISICA

Nella fase della pre-menopausa e della menopausa , assumono un ruolo decisivo i nostri comportamenti alimentari e di pari passo il nostro stile di vita, intendendo con questo lo svolgimento di una sana e costante attività fisica.

Fino a che la donna non arriva alla menopausa, è fortemente privilegiata e protetta nei confronti dei cosiddetti rischi ” cardio-vascolari ”  dall’azione degli estrogeni. E’ proprio la sua dote ormonale a svolgere questa importante funzione, che tuttavia alla luce di recenti studi, non si dimostra più sufficiente, da sola, a mettere al riparo da certi accadimenti. Ciò diventa ancor più importante nel momento in cui si inizia ad entrare nella fase della MENOPAUSA.

Dedicare un pò di tempo in più a sé  stesse impiegandolo nella scelta più oculata del cibo, apporta notevoli vantaggi a livello di salute. Riscoprire il gusto semplice di alimenti non troppo elaborati, variare l’uso dei cereali, apportare un maggior quantitativo di frutta e verdura nella propria routine giornaliera, utilizzare le proteine vegetali di cui sono ricchi i legumi, mangiare pesce fresco, ridurre l’apporto di zuccheri semplici, sale e latticini e bere tanta acqua sono solo alcuni dei consigli in grado di apportare considerevoli benefici a livello di salute e di conseguenza anche su quello puramente estetico. 

La tendenza ad ingrassare infatti, già durante gli anni precedenti la menopausa e ancor di più in quelli immediatamente successivi ad essa, specie nella zona addominale, è in agguato e ciò rappresenta non solo un fatto negativo verso una armonica figura del corpo, ma fa scattare l’alert proprio sotto l’aspetto della salute.

In MENOPAUSA la quota muscolare è in netto calo, le fibre muscolari diventano più atrofiche e il grasso riesce ad infiltrarsi anche all’interno del muscolo. Per questo motivo e anche per il benessere delle ossa, in menopausa occorre necessariamente fare attività fisica. La partita della salute delle ossa non si vince con l’aumento dell’uso di latticini ( anzi il loro contenuto elevato di fosforo causano decalcificazione ) ma assumendo calcio e magnesio in rapporto bilanciato  e iniziando un programma di esercizio fisico.

L’attività fisica deve essere non troppo pesante da un punto di vista di carico delle articolazioni, ma comunque costante e possibilmente anche all’aria aperta, mixando passeggiate a passo sostenuto di almeno mezz’ora, ad esercizi di tonificazione e allungamento, mirati a mantenere un buon tono della muscolatura.

Ora più che mai il corpo ha bisogno delle nostre attenzioni, anche la psiche va nutrita e in questo caso il cibo è rappresentato anche dai pensieri . Cambiare atteggiamento mentale nei confronti della menopausa, donerà a questa fase della vita tutta la forza la saggezza e l’unicità della potenza femminile che caratterizza la Donna .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Log in